MATI 4 LIFE

SOSTENIAMO IL CAMBIAMENTO E RIPRENDIAMOCI IL FUTURO

Tre parole, un claim essenziale, un semplice motto e la sintesi di un bilancio ambientale che accompagneranno le attività dell’azienda per tutto il corso del 2020. Un impegno che si concretizzerà nell’organizzazione di convegni incentrati sul tema della sostenibilità nel settore del verde ornamentale e nel continuare ad adottare comportamenti virtuosi a favore del verde da parte di chi il verde lo coltiva e lo rispetta da 110 anni.

Ogniazioneconta il nuovo # per indicare che insieme è possibile fare la differenza ed essere parte attiva del cambiamento, un cambiamento di cui l’azienda MATI 1909 vuole essere protagonista e promotrice.

MATI 4 LIFE riassume i benefici che i nostri vivai generano per il miglioramento dell’ambiente, della qualità della vita e del futuro del pianeta. MATI 4 LIFE è il Bilancio Ambientale dei vivai MATI 1909 e si basa su uno studio che ha permesso di individuare e quantificare i principali parametri ambientali relativi all’attività vivaistica e alla produzione di piante ornamentali e di compararli con i medesimi dati riferiti ad aree altamente antropizzate, quali centri urbani e zone intensamente trafficate, cartiere ed aree industriali ed infine coltivazioni estensive tradizionali. Sequestro di Anidride Carbonica, produzione di Ossigeno, rimozione di agenti inquinanti e riduzione delle temperature atmosferiche sono i parametri valutati e comparati e i dati numerici di sintesi sono visibili nella grafica a fianco.

Lo studio presentato, è la prima analisi svolta nel settore vivaistico che mette a confronto i dati ambientali di contesti completamente diversi tra loro e questo fa si che lo stesso possa essere utilizzato come modello estendibile ad altri casi di studio.

 

 

Scarica lo studio sul bilancio ambientale dei vivai MATI 1909

 

 

Guarda i confronti con aree industriali e intensamente trafficate

MATI-4-LIFE

MATI 1909 ADERISCE ALL’INTERNATIONAL YEAR OF PLANT HEALTH

Le piante rappresentano da sole l’80% del cibo consumato e producono quasi la totalità dell’ossigeno emesso in atmosfera. Per sensibilizzare il mondo nella lotta contro la malnutrizione e la povertà e per promuovere uno sviluppo economico sostenibile e rispettoso dell’ambiente, la FAO ha annunciato che il 2020 sarà l’anno internazionale per la salute delle piante.

Chi, come noi coltiva alberi e arbusti da oltre cento anni, è ben consapevole della responsabilità che noi esseri umani abbiamo nella tutela delle piante. 

Oggi i cambiamenti climatici e le attività umane hanno fortemente ridotto la biodiversità di specie e la commercializzazione del prodotto ha portato alla diffusione di un numero sempre crescente di patogeni che minacciano la salute delle piante

Noi in veste di produttori ci impegniamo quotidianamente adottando buone pratiche e tecniche di produzione improntate alla sostenibilità, ma talvolta questo non basta e, alla luce della responsabilità che abbiamo verso le piante e verso noi stessi, è un nostro dovere intervenire con tutto ciò che la scienza mette a disposizione per contenere gli effetti del patogeno ed evitarne la diffusione.

Le nostre azioni sosterranno sempre le ragioni di un’agricoltura integrata e di una sostenibilità concreta, mai ideologica; continueremo a coltivare piante utilizzando tecniche quanto più sostenibili possibile, ma saremo pronti a intervenire per non venire meno ad uno dei nostri doveri: tutelare la salute delle piante e di chi, grazie ad esse, può continuare a vivere. 

Le piante producono per noi ossigeno, assorbono anidride carbonica e polveri sottili, riducono il riscaldamento del pianeta, aumentano il nostro stato di benessere e il valore economico delle nostre abitazioni, tutto questo senza chiedere niente. 

La nostra missione sarà sempre coltivare alberi, che sono la base della vita del pianeta e del genere umano. Lo faremo con tutto l’amore possibile, li cureremo quando stanno male, come facciamo con i nostri figli, e li pianteremo in ogni angolo che ci verrà concesso. 

Se le Conferenze sul Clima non hanno ottenuto risultati dipende solo da noi, il cambiamento parte dalle azioni quotidiane. 

 

Non rinunciamo alla scienza. Non rinunciamo alla vita. 

 

#Ogniazioneconta #MATI4LIFE  

banner-sito-iyph

Gli appuntamenti MATI 4 LIFE

Notizie ed eventi
  • Una giornata di studio per parlare di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, con particolare attenzione al settore vivaistico e per illustrare i risultati del progetto “Reti di RLS per la promozione della salute”.

  • Mati 1909, da sempre sensibile al tema, in veste di produttore di piante e consapevole della loro importanza, aderisce alla campagna FAO e con essa, nell’ambito del programma MATI4LIFE, si fa portavoce del messaggio che proteggere le piante significa proteggere la vita.

  • "Alle Radici della Sostenibilità" - Percorsi e strategie per una Toscana green vi aspetta Venerdì 31 gennaio nello Spazio Convegni del Centro Mati1909 dalle ore 9:30.

  • Successo di pubblico e di gradimento per il convegno “Verde e Cervello”. Un dialogo aperto con docenti degli atenei di Pisa e Firenze, con professionisti della progettazione di spazi verdi e con medici esperti per comprendere l’importanza del verde nella vita quotidiana di tutti noi e in particolare delle persone affette da deficit cognitivi.

  • Francesco Mati a Montecitorio per parlare del nuovo disegno di legge sul florovivaismo. Martedì 12 novembre la Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati ha svolto le audizioni dei rappresentanti di Agrinsieme (Confagricoltura, Cia, Copagri e Alleanza delle cooperative italiane –...

  • Un patto, siglato il giorno 6 novembre con la firma del Protocollo di intesa, tra Regione, Distretto rurale Vivaistico ornamentale e Associazione Vivaisti Italiani per introdurre nelle coltivazioni vivaistiche buone pratiche capaci di contenere l’utilizzo di prodotti fitosanitari, soprattutto il glifosate, e per promuovere la sostenibilità ambientale.

  • Grande partecipazione di giovani e professionisti al Convegno “MATI 4 LIFE - Alberi nelle città”, tenutosi lo scorso 25 ottobre.

  • Un nuovo appuntamento con la sostenibilità, un convegno per parlare di inquinamento e di effetti delle piante su ecosistemi e cambiamenti climatici.

  • #ogniazioneconta Presentazione del Bilancio Ambientale dei vivai MATI 1909, primo studio di comparazione dei principali parametri ambientali realizzato nel settore del vivaismo ornamentale.