Le piante di MATI 1909 alla XXII Triennale di Milano

conferenza-stampa-Mati-1909-Triennale-di-Milano-su-La-Nazione-delle-Piante

Le piante di MATI 1909 alla XXII Triennale di Milano

Mati 1909 è stato scelto come Green Partner de “La nazione delle piante”, la mostra scientifico divulgativa curata da Stefano Mancuso in occasione della XXII Triennale di Milano Broken Nature: Design Takes on Human Survival. 

 

La Nazione delle piante è un’esposizione scientifico-divulgativa a cura di Stefano Mancuso, tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale. Il concetto di base della mostra è questo: per evitare un futuro catastrofico per l’umanità, bisognerebbe guardare alle piante in un modo nuovo, usarle non solo per quello che hanno da offrire, ma per quello che possono insegnare all’umanità.

Le piante esistono sulla Terra da molto più tempo dell’uomo, si sono meglio adattate, e probabilmente sopravvivranno alla nostra specie: nella loro evoluzione hanno trovato soluzioni efficienti e non predatorie nei confronti dell’ecosistema in cui vivono. I più recenti studi sul mondo vegetale hanno dimostrato che le piante sono dotate di sensi, memorizzano e comunicano tra loro e quindi possono essere descritte come organismi intelligenti a tutti gli effetti. 

Mati 1909 è il Green Partner esclusivo della mostra. 135 piante selezionate da Mati 1909 saranno le protagoniste della mostra. Mati 1909 è un’azienda storica del vivaismo ornamentale pistoiese ed italiano, della progettazione e realizzazione di giardini e della formazione e divulgazione della cultura del verde.

Hanno presentato la partnership Mati 1909 e la mostra La Nazione delle Piante: Fabio Fondatori, marketing manager Mati 1909, Carlo Sgarzi, assistente di Stefano Mancuso, Andrea, Francesco e Paolo Mati titolari di Mati 1909.

Stefano Mancuso, Scienziato di prestigio mondiale, professore all’Università di Firenze, dirige il Laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale (LINV). Membro fondatore dell’International Society for Plant Signaling & Behavior, ha insegnato in università giapponesi, svedesi e francesi ed è accademico ordinario dell’Accademia dei Georgofili.

Anche alla luce di queste collaborazioni, Mancuso ha deciso di sviluppare un’esposizione che prosegue il suo lavoro sul mondo delle piante. Per lui questo progetto rappresenta un’evoluzione organica incentrata sulla valorizzazione dell’esperienza interpersonale “fisica” fra le persone nel percorso di comunicazione dei temi al centro dei suoi studi scientifici. 

La Nazione delle Piante svela la propria natura attraverso un immaginario spettacolare e affascinante, un percorso di apprendimento attraverso un’esperienza immersiva e contenuti multimediali. La mostra ha la supervisione artistica di Marco Balich, direttore creativo di Cerimonie Olimpiche e grandi show internazionali.

In un mondo in cui la biomassa è composta, in una percentuale fra l’80% e l’85%, da specie vegetali, non possiamo che concludere il pianeta in cui viviamo sia dominato dalle piante. Per comprende il mondo delle piante, e predisporci a imparare quello che possono insegnarci, dobbiamo cambiare radicalmente il nostro punto di vista: la mostra attua una vera e propria rivoluzione copernicana, assimilando il mondo vegetale a una categoria mentale a noi familiare. Le “Nazioni” sono il livello più ampio di identificazione dei gruppi umani, che sottintende l’esistenza di una forma di organizzazione stabile e complessa, con dei confini territoriali. Se per paradosso immaginassimo che il regno vegetale fosse una Nazione, le regole che la governerebbero sarebbero completamente diverse dalle nostre. La mostra è un invito a osservare questa Nazione, che potrebbe diventare un modello anche per gli uomini. 

La Nazione delle Piante è suddivisa in cinque capitoli:

Capitolo 1: Plant Blindness

Capitolo 2: Estensione del regno vegetale 

Capitolo 3: Anatomia ed etologia 

Capitolo 4: La comunicazione delle piante

Capitolo 5: “Sono una Nazione”

L’allestimento della mostra è stato prodotto da FeelRouge Worldwide Shows, società parte di WS Corp. Studio Gio Forma ha curato il design ideandone il concept insieme a Mauro Belloni, responsabile dello sviluppo dei contenuti.

La Nazione delle Piante

si presenta al mondo con una mostra di arte e scienza per iniziare un percorso divulgativo del mondo vegetale mai esplorato prima.

Articolo "La Nazione"

triennale-di-Milano

Articolo "Il Tirreno"

triennale-di-Milano
MATI 1909
info@piantemati.it